Vespa GTS Super

Nel 2008 ha debuttato la Vespa GTS Super, evoluzione del modello GTS introdotto tre anni prima e della Granturismo che ha debuttato nel 2003. Il modello GTS Super ha portato al debutto il motore 300ie da 22 CV di potenza e 22 Nm di coppia massima, già disponibili a 5.000 giri/minuto. Rispetto al propulsore 250ie di pari potenza e coppia, disponibili solo a 6.500 giri/minuto, la nuova unità garantisce più elasticità di marcia e maggiore ripresa alle basse velocità.

La Vespa GTS Super è riconoscibile per vari dettagli estetici, come la mascherina frontale cromata, la sospensione anteriore con la molla di colore rosso corsa, la griglia con feritoie orizzontali sul lato destro, i cerchi in lega bicolore, la sella biposto di colore nero con finiture perimetrali di colore bianco e la strumentazione totalmente analogica con numeri di colore bianco su fondo di colore nero. Proposta inizialmente al prezzo di 4.700 euro, al momento del lancio era disponibile nelle colorazioni Montebianco e Nero Lucido.

Al Salone di Milano del 2008 è stata presentata la versione 125ie della Vespa GTS Super, equipaggiata con il motore ad iniezione elettronica, 4 Tempi e 4 Valvole. La GTS Super 125ie ha debuttato sul mercato nel 2009, anche con la colorazione Rosso Dragon. Al Salone di Milano del 2009, invece, è stata presentata la versione speciale GTS SuperSport con il propulsore 300ie, disponibile solo nella livrea Grigio Titanio e riconoscibile per le grafiche dedicate, i loghi specifici e la sella sportiva nera con piping bianco e termosaldature.

Nel 2010, sempre al Salone di Milano, ha debuttato la versione 125ie della Vespa GTS SuperSport che ha allargato la gamma delle colorazioni alla tinta Nero Abisso con finitura opaca. La versione speciale SuperSport della Vespa GTS Super è stata ancora protagonista al Salone di Milano del 2011 con la vernice Arancio Zafferano. Al Salone di Milano del 2012 sono state presentate le colorazioni Nero Abisso con grafiche arancioni e Arancione Competizione con grafiche nere della Vespa GTS SuperSport. Al Salone di Milano del 2013, invece, è tornata la tinta Grigio Titanio con grafiche grigie nella gamma cromatica della GTS SuperSport.

La Vespa GTS Super ha vinto per 4 volte consecutive il premio ‘Motorrad des Jahres’, organizzato ogni anno dall’autorevole rivista tedesca “Motorrad”. La prima vittoria del titolo ‘Moto dell’Anno’ nella categoria scooter per la GTS Super 300ie risale al 2009. Questo modello è stato confermato ‘Scooter dell’Anno’ anche nelle edizioni 2010, 2011 e 2012.

Nel 2014, la Vespa GTS Super è stata sottoposta al restyling di metà carriera, riconoscibile per la nuova ‘cravatta’ sullo scudo, gli indicatori di direzione anteriori a LED, il faro posteriore con cornice cromata e la cover sul tunnel centrale della pedana con il logo Vespa. Confermate le motorizzazioni 125ie e 300ie, con intervalli di manutenzione fissati ogni 10.000 km. Altri elementi distintivi sono la molla della sospensione anteriore di colore rosso e i cerchi in lega a 5 razze di colore nero.

La rinnovata Vespa GTS Super prevede anche la sella di colore nero con rifinitura bianca, più comoda per la maggiore imbottitura e il nuovo rivestimento. Inoltre, ha il vano sottosella più ampio e la strumentazione di forma trapezoidale, composta dal tachimetro su fondo nero e dal display digitale con retroilluminazione rossa. La presa USB, invece, completa la dotazione ed è posizionata nel retro dello scudo.

Tra le novità figura la nuova sospensione anteriore ESS, con monobraccio a perno trascinato e l’ammortizzatore fissato al supporto in alluminio, collegato alla ruota tramite il perno di incernieramento. Tuttavia, la maggiore novità dal punto di vista tecnico è il sistema di frenata ABS a due canali, abbinato al controllo di trazione ASR e disponibile nell’omonima declinazione che affianca la versione standard.

Il quadro delle novità è completato dal sistema multimediale Vespa Multimedia Platform che, attraverso la connessione con lo smartphone del conducente, fornisce funzioni ed informazioni su tachimetro, contagiri, potenza e coppia del motore istantaneamente erogate, accelerazione longitudinale, consumo di carburante istantaneo e medio, velocità media e voltaggio batteria, visualizzazione di mappe e percorsi con distributori di benzina e punti di assistenza, nonché il controllo dello stato dei pneumatici.

La gamma cromatica comprende le confermate colorazioni Nero Lucido, Montebianco e Rosso Dragon, affiancate dalla tinta Blu Gaiola. Confermata anche la declinazione SuperSport in chiave sportiva, proposta solo con il colore Nero Opaco abbinato alle grafiche laterali e alla rifinitura a filo della sella di colore arancione. La rinnovata Vespa GTS SuperSport è disponibile con le motorizzazioni 125ie e 300ie, ma solo nella versione ABS. Tuttavia, in occasione del Salone di Milano del 2014, la Vespa GTS SuperSport è stata aggiornata con la colorazione Grigio Titanio, abbinata alla tinta nera di sella e grafiche laterali.

Al Salone di Milano del 2016, il brand Vespa introduce alcune novità per le GTS Super e Supersport, a partire dalla sella con doppio rivestimento e cadenino, più la nuova grafica per la strumentazione. Inoltre, debuttano i nuovi colori Verde Speranza per la Vespa GTS Super e Giallo Gelosia (con grafiche dedicate) per la GTS Supersport, quest’ultima disponibile anche nella tinta Grigio Titanio. Per quanto riguarda i cerchi, è prevista la colorazione nera con la finitura diamantata per la GTS Super e la tinta totalmente nera per la Supersport.

La gamma Model Year 2017 della Vespa GTS Super è composta da tre declinazioni: 125 4V ABS, 150ie ABS e 300 4V ABS ASR, tutte disponibile con le colorazioni standard Nero Lucido, Rosso Passione, Verde Speranza e Bianco Innocenza.

Al Salone di Milano del 2017 ha debuttato la Vespa GTS Super Notte, disponibile con le motorizzazioni 125 e 300, nonché riconoscibile per la sella dedicata e lo specifico logo sul retroscudo, ma soprattutto per la colorazione Nero Opaco della carrozzeria in abbinamento alla tinta Nero Lucido dei dettagli quali specchietti, fregio cromato dello scudo, terminali del manubrio, maniglione posteriore, pedane estraibili, cerchi in lega e protezione della marmitta.

La Vespa GTS Super è stata nuovamente rinnovata in occasione del Salone di Milano del 2018, con la gamma che prevede le motorizzazioni 125 i-Get da 12 CV di potenza e 300 HPE (acronimo di High Performance Engine) da 24 CV di potenza. Esteticamente, è riconoscibile per i fari anteriore e posteriore Full Led, lo scudo ridisegnato con la cravatta centrale a tre fregi allungata e le griglie laterali a nido d’ape, i nuovi specchietti retrovisori, la cresta cromata sul parafango anteriore, le nuove manopole, i fianchetti sottoscocca ridisegnati, le nuove cover per il carter del motore e il terminale di scarico, nonché per la nuova sella ergonomica.

Per quanto riguarda le colorazioni, la gamma Model Year 2019 prevede le tinte Bianco Innocenza, Rosso Passione, Nero Lucido e Giallo Estate per la Vespa GTS Super, Grigio Titanio e Blu Vivace per la GTS Super Sport, Nero Opaco per la confermata GTS Super Notte.

Inoltre, è disponibile anche la Vespa Super Tech nelle colorazioni Grigio Materia e Nero Vulcano, ma solo con la motorizzazione 300. Riconoscibile per la finitura di colore Nero Opaco per i cerchi in lega e i fregi della cravatta, nonché per la tinta gialla della molla ammortizzatore anteriore e la sella bicolore, la versione speciale Super Tech ha la dotazione di serie completa di strumentazione totalmente digitale a colori con il display in TFT da 4,3 pollici e sistema multimediale Vespa Mia con il navigatore satellitare integrato.

Infine, al Salone di Milano del 2019 debutta la Vespa GTS Super Racing Sixties, disponibile con le motorizzazioni 125 e 300. Esteticamente, è riconoscibile per la carrozzeria bicolore giallo e verde o rosso e bianco. Tra le specifiche caratteristiche figurano la finitura metallica dorata per i cerchi in lega e i dettagli di colore nero opaco al posto delle cromature, come le maniglie e le pedane poggiapiedi del passeggero, le cornici dei fari anteriore e posteriore, la cover del terminale di scarico, gli specchietti retrovisori, lo sfondo della strumentazione, i profili dello scudo e la cresta del parafango anteriore, le grafiche dedicate per i fianchetti laterali e il cravattino frontale, più la sella in nabuk spalmato PVC con le cuciture in stile artigianale.

Lascia un commento