Citroen CX

Citroen CX

Oltre quarant’anni fa, Citroen ebbe l’arduo compito di sostituire l’ammiraglia DS, dopo quasi due decenni di successo. La Citroen CX, erede della “dea”, fu presentata ufficialmente nel mese di ottobre del 1974, durante il Salone di Parigi. Esteticamente, la vettura era caratterizzata dall’aerodinamica carrozzeria a due volumi, con la configurazione a quattro porte e, quindi, sprovvista del portellone posteriore. Era lunga 463 cm, larga 173 cm e alta 136 cm, mentre il passo misurava 285 cm.

Approfondisci

Citroen Dyane

Citroen Dyane

Esattamente cinquant’anni fa, nel mese di agosto del 1967, fu introdotta la Citroen Dyane. Condivideva la meccanica con la 2CV, da cui differiva per la maggiore praticità legata alla presenza del portellone posteriore e per lo stile più moderno della carrozzeria che portava la firma del designer Louis Bionier. Inoltre, la Citroen Dyane era più veloce, più comoda e più spaziosa dell’auto che, inizialmente, era destinata a sostituire, nonché dotata di vetri anteriori scorrevoli.

Approfondisci

Citroen LN

Citroen LN

Nel 1976 debuttò la Citroen LN, nota in Francia anche come 3CV. Si trattava del primo modello nato sotto la guida di Peugeot, in quanto rappresentava la gemella della variante a tre porte della 104, con cui condivideva la lunghezza di 338 cm, la massa di 700 kg e l’abitacolo a quattro posti, mentre il bagagliaio aveva la capacità minima di 215 litri e la capienza massima di 550 litri. Tuttavia, la Citroen LN era equipaggiata con il motore 600 Boxer a due cilindri della 2CV6, incrementato nella potenza e nella coppia massima fino a 32 CV e 41 Nm. La vettura raggiungeva la velocità massima di 120 km/h e percorreva 100 km con 5,9 litri di benzina a 90 km/h di media.

Approfondisci

Citroen Méhari

Citroen Méhari

Il 16 maggio del 1968, presso il campo da golf di Deauville, fu svelata la Citroen Méhari, disegnata da Roland De La Poyle. L’auto fu presentata come Dyane 6 Méhari, in quanto condivideva il motore bicilindrico 600 raffreddato ad aria da 33 CV della Citroen Dyane. La denominazione Méhari, invece, derivava dal dromedario Mehar, diffuso in Nord Africa e Sahara. Tra le caratteristiche della vettura figuravano la lunghezza di circa 350 cm, la massa di soli 550 kg, la capacità di carico pari a 400 kg di portata e la velocità massima di 105 km/h.

Approfondisci