Vespa Primavera

Vespa Primavera

Al Salone di Milano del 2013, il brand Vespa ha presentato il modello Primavera del terzo millennio, in sostituzione della Vespa LX, con cui condivide le motorizzazioni 50 a 2 Tempi, 50 4V a 4 Tempi, 125ie 3V e 150ie 3V. Per quanto riguarda le innovazioni, la Vespa Primavera adotta soluzioni stilistiche e tecniche dell’esclusivo modello 946. Infatti, ha gli indicatori di direzione e le luci di posizione a LED, come il fanale posteriore.

Altre novità estetiche della Primavera sono: il manubrio con braccetti cromati e strumentazione di forma trapezoidale sia analogica che digitale; il proiettore anteriore circolare con ghiera cromata sul bordo; sella piatta e biposto, con cuciture doppie e altezza da terra ridotta. Tuttavia, la principale novità è l’adozione dei cerchi in lega a cinque razze da 11 pollici. La gamma cromatica, invece, è composta dalle tinte Montebianco, Blu Midnight, Rosso Dragon, Marrone Crete Senesi, Azzurro Marechiaro e Nero Vulcano, in abbinamento a tre colorazioni della sella.

Dal punto di vista tecnico, le maggiori innovazioni sono il posizionamento della batteria nel longherone centrale della pedana poggiapiedi, la capienza del vano sottosella da 16,6 litri, il collegamento del motore alla scocca con un sistema di braccetti a due gradi di libertà e uno scontro con doppio tampone in gomma per ridurre le vibrazioni all’altezza della sella, delle manopole e della pedana, nonché la sospensione anteriore monobraccio con l’ammortizzatore fissato al supporto in alluminio collegato alla ruota tramite un perno di incernieramento.

Nel corso del 2014, la gamma della Vespa Primavera è stata ampliata alla versione ABS, disponibile solo per le motorizzazioni 125 e 150. Il sistema antibloccaggio ABS prevede, all’avantreno, un dispositivo di rilevamento dei giri che misura istantaneamente velocità e decelerazione della ruota rispetto al veicolo. Il sensore del dispositivo di rilevamento dialoga con la centralina elettroidraulica che attiva il sistema ABS qualora la ruota deceleri bruscamente, scongiurando il bloccaggio e quindi la perdita di controllo, garantendo stabilità ed efficienza in frenata anche su fondi a basso coefficiente d’attrito.

Al Salone di Milano del 2015, la gamma della Vespa Primavera è stata ampliata alle versioni speciali Settantesimo e Touring, entrambe disponibili nelle declinazioni 50 4V, 125ie 3V ABS e 150ie 3V ABS. La Primavera Settantesimo è riconoscibile per la specifica colorazione Azzurro 70°, la sella color Testa di Moro con il cadenino beige e il logo Vespa Settantesimo termosaldato all’altezza della seduta del passeggero, la verniciatura extraserie dei cerchi in lega, le grafiche dedicate sulle fiancate laterali ed il portapacchi posteriore con ribaltina e borsa bauletto integrata. La Vespa Primavera Touring, invece, è caratterizzata dalla carrozzeria nella tinta Grigio Seta abbinata alla sella color Marrone Scuro, mentre la specifica dotazione di serie comprende il cupolino ed i portapacchi anteriore e posteriore.

Nel corso del 2016, la Vespa Primavera ha adottato le motorizzazioni 125ie 3V da 10,7 CV e 150ie 3V da 12,9 CV che appartengono alla nuova linea i-Get, conformi alla normativa antinquinamento Euro 4. Le suddette versioni, disponibili nelle colorazioni Rosso Dragon e Blu Midnight con la sella beige o Nero Vulcano e Montebianco con la sella rossa, hanno la dotazione di serie completa di ABS e presa USB nel vano del controscudo. Inoltre, è stata ampliata la gamma cromatica della Primavera Touring alla tinta Marrone Crete Senesi.

Al Salone di Milano del 2016 sono stati introdotti i colori Rosso Vignola per la Primavera Touring e Grigio 70° per la Primavera Settantesimo. Per quanto riguarda la declinazione standard della Vespa Primavera, è stata svelata la gamma cromatica per il 2017, composta dalle nuove colorazioni Rosso Passione, Nero Vulcano e Rosa Corallo con la sella beige ed Azzurro Incanto e Bianco Innocenza con la sella marrone scuro.

Al Salone di Milano del 2017, invece, il brand Vespa ha svelato la gamma Model Year 2018 della Primavera, dotata di cerchi in lega di alluminio a cinque razze da 12 pollici di diametro, fari LED, sistema Bike Finder, comando di apertura a distanza della sella, “cravatta” dello scudo ridisegnata e nuova “cresta” cromata sul parafango anteriore. Inoltre, è stata introdotta la nuova versione speciale 50° Anniversario con le motorizzazioni 50 4V e 125ie 3V i-Get, disponibile nelle colorazioni Light Blue o Brown, nonché riconoscibile per la sella coordinata, i cerchi in lega di colore grigio e il logo dedicato sul retroscudo.

Tuttavia, la principale novità è rappresentata dal modello Vespa Primavera S, con la dotazione di serie completa della strumentazione digitale che prevede il display full color in TFT da 4,3 pollici e l’app VMP (acronimo di Vespa Media Platform) integrata. Sarà disponibile solo con i propulsori 125 e 150, mentre la gamma cromatica sarà composta dalle tinte Nuovo Rosso Opaco, Nuovo Beige Opaco e Nuovo Blu Opaco. Confermata anche la versione speciale Touring, con i portapacchi anteriore e posteriore cromati, la sella dedicata e il cupolino.

Infine, è stata presentata anche la Vespa Primavera Yacht Club, nelle versioni 50 e 125, riconoscibile per la carrozzeria di colore bianco con dettagli di colore blu opaco come le grafiche dedicate, i cerchi in lega con finitura diamantata, la ‘cravatta’ con fregio cromato e gli inserti in gomma della pedana, la sella con la seduta bicolore e lo specifico logo sul retroscudo.