Vespa Primavera

Vespa Primavera

Al Salone di Milano del 2013, il brand Vespa ha presentato il modello Primavera del terzo millennio, in sostituzione della Vespa LX, con cui condivide le motorizzazioni 50 a 2 Tempi, 50 4V a 4 Tempi, 125ie 3V e 150ie 3V. Per quanto riguarda le innovazioni, la Vespa Primavera adotta soluzioni stilistiche e tecniche dell’esclusivo modello 946. Infatti, ha gli indicatori di direzione e le luci di posizione a LED, come il fanale posteriore.

(altro…)

Vespa S

Vespa S

La Vespa S è stata introdotta sul mercato nel 2007, dopo la presentazione ufficiale tenutasi al Salone di Milano dell’anno precedente. Deriva dal modello LX, da cui si distingue per numerosi particolari estetici, come il faro di forma rettangolare, il parafango minimalista con la cresta cromata, il cravattino anteriore, gli specchi retrovisori squadrati, la molla della sospensione di colore rosso e il controscudo con il marsupio al posto del classico bauletto portaoggetti. Al momento del lancio, era disponibile solo nelle versioni 50 a 4 Tempi e 125 che costavano, rispettivamente, 2.500 euro e 3.200 euro. La gamma delle colorazioni era composta dalle tinte Rosso Dragon, Nero Lucido, Montebianco e Arancio Taormina, quest’ultimo sostituito successivamente dal colore Azzurro Mediterraneo.

(altro…)

Vespa LXV

Vespa LXV

Nel 2006 è stata introdotta la Vespa LXV, variante ‘vintage’ del modello LX introdotto l’anno precedente. La LXV rappresenta la versione di serie della concept bike LX-60, esposta al Salone di Milano del 2005. La caratteristica principale della Vespa LXV è il manubrio con tubi cromati a vista, abbinati alle manopole rivestite in pellame e alla strumentazione analogica di forma circolare con la cornice cromata. Inoltre, la LXV è dotata della sella biposto con la separazione tra conducente e passeggero. Ha debuttato sul mercato lo stesso anno della presentazione nelle versioni 50 a 2 Tempi e 125 a 4 Tempi, rispettivamente al prezzo di 3.000 euro e 3.800 euro.

(altro…)